Venti di ieri



Venti di ieri

Meraviglia il luogo
Uguale a ieri
Incastrano bene le caselle
Ritrovano i loro spazi
Non fuggono il silenzio
Sono il silenzio di ieri

Impalpabili come nebbia nuda sugli alberi
Riccioli di luna sui rami accesi
Ricordi di silenzio dondolano l’alba
In un cerchio e spazzano il vento

Strade sepolte da detriti di lune
Sollevano le gonne
Dame nere raccolte sui gradini delle chiese

Liberano gli alberi le foglie appese
Infuocano il prato
Soccorrono il nitrito di un cavallo

Accadeva che il sole a tramonto

Accendeva la notte fino all’alba

Post più popolari