Segnali



Segnali

Come ombra sovrasti la mia sicurezza
Avverto il dolore del distacco
Avverto la ferita aperta
Dal gancio frantumato della mia libertà
Non potrò inviarti segnali
Né sguardi
Dovrò lasciare questo confine
Seguita dalla tua voce
Per un po'
Ingoierò la luce
Passo passo la civetta
Invierà il suo sguardo seguito da un grido stridulo
Dovrò cercarti tra gli arbusti
Di un bosco privo di foglie
Tra castagni e betulle
Mi nasconderò tra i rami
Illuminata nella notte
dai riflessi biondi della luna

Post più popolari